Archivio articoli disturbi del sonno tag "apnee ostruttive nel sonno" - SonnoService

  Il brand specializzato nella cura del sonno

Risultati per: apnee ostruttive nel sonno

Insonnia e apnee notturne: che relazione c’è?

Insonnia e apnee notturne sono i disturbi del sonno più diffusi. Non solo, i dati dimostrano che spesso compaiono insieme rendendo più complicata la diagnosi di ciascuno e causando un peggioramento dei rispettivi sintomi. Il dott. Terzaghi, specializzato in Medicina del Sonno, ci spiega nel dettaglio quale relazione esiste tra queste due patologie.

Covid e disturbi del sonno: cosa è cambiato durante la pandemia?

La pandemia da COVID 19 ha cambiato molte cose, tra le tante: il modo di rapportarsi agli altri, di lavorare ed anche di dormire. Molti studiosi hanno deciso di approfondire questa tematica per capire come sono mutate le abitudini relative al nostro modo di dormire in questo periodo.

Come mantenere la giusta alimentazione in quarantena?

L'alimentazione in quarantena deve essere curata con particolare attenzione da parte di chi è soggetto a patologie per le quali il sovrappeso è un fattore di rischio. Tra queste ci sono sicuramente le apnee notturne. Come evitare di peggiorare la situazione? Leggi i nostri consigli.

Coronavirus: quali rischi per i pazienti con apnee notturne? Il parere dell’esperto

Qual è il legame tra Coronavirus e apnee notturne? Quali sono i rischi e le possibili conseguenze? Ne parliamo con il dott. Carlo Iadevaia, pneumologo.

Le apnee notturne nel mirino del legislatore

L'attenzione del legislatore verso le apnee notturne è in crescita, prova ne sono due risoluzioni presentate in Parlamento e finalizzate a migliorare i processi di diagnosi e cura della malattia a livello nazionale. Diffusione, impatto sulla salute e costi sanitari sono i principali campanelli d'allarme.

Sintomi e rischi dell’Apnea Ostruttiva nel Sonno

La sindrome da apnea ostruttiva nel sonno, in inglese OSAS (Obstructive Sleep Apnea Syndrome) è una patologia che porta all'alterazione del sonno ristoratoratore del soggetto, provocando russamento e sonnolenza diurna. Essa è causata dal collasso delle vie aeree superiori e provoca la cessazione del respiro per periodi superiori a 10 secondi. Solo l’interruzione del sonno ripristina il tono dei muscoli dilatatori delle vie aeree, permettendo l’apertura delle vie e la ripresa del respiro.

Sindrome ipoventilazione-obesità

Quando il respiro diventa affannoso

La sindrome ipoventilazione-obesità, conosciuta anche come sindrome di Pickwick, è una particolare condizione patologica dell’obesità (soggetti con BMI>30Kg/m2) associata a un quadro di apnee ostruttive durante il sonno che provoca un aumento di anidride carbonica nel sangue , in assenza di altre cause note di ipoventilazione, come una BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva).

Perché si russa?

Vibrazioni (poco) positive.

Il russamento è un fenomeno molto diffuso, ma altrettanto trascurato, in quanto si tende a credere, erroneamente, che rappresenti un problema solo per chi dorme vicino a noi. Russare invece può essere il campanello d'allarme di patologie ben più serie. Per questo motivo è importante indagarne le cause.

Scopri i sintomi dell’OSAS

  Tutti i segnali da conoscere e riconoscere I sintomi dell’OSAS sono vari e si manifestano sia di giorno che di notte. Russamento, sonno senza riposo, mal di testa, sonnolenza diurna. Consulta l’elenco qui sotto e scopri se uno o più sintomi ti sono familiari. Forse non lo sai, ma potresti proprio soffrire di OSAS, […]