Torna a Disturbi del sonno

Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO)

Cronica difficoltà

Il termine BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) indica una malattia dell'apparato respiratorio, che causa un'ostruzione di entità variabile ma irreversibile delle vie aeree. Questa malattia, solitamente evolutiva, è associata a uno stato di infiammazione cronica dei polmoni: ciò provoca nel lungo termine un effettivo rimodellamento dei bronchi, con una considerevole riduzione della capacità respiratoria.

Sintomi e fattori di rischio

Due sono i sintomi principali della Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva, ovvero la tosse - cronica e più intensa al mattino - e una respirazione alterata chiamata dispnea - che compare gradualmente negli anni -, a volte accompagnati da respiro sibilante. I fattori di rischio sono sia individuali sia di origine ambientale: tra quelli individuali troviamo alcuni geni associati all'insorgenza della malattia, e patologie respiratorie complesse che contribuiscono allo sviluppo della BPCO, come l'asma. Tra i fattori ambientali ci sono quindi il fumo di tabacco, che accelera il decadimento della funzione respiratoria, e alcune infezioni respiratorie come bronchiti, pleuriti e polmoniti.

Come affrontarla al meglio

Ripristinare l’originaria funzionalità respiratoria non è possibile, ma ad oggi esistono due trattamenti in grado di apportare benefici: il primo è una cura farmacologica a base di broncodilatatori somministrati per via inalatoria, per dilatare le vie aeree e garantire il maggior flusso possibile, il secondo invece prevede l’ossigenoterapia con ventilazione meccanica.

Chiamaci per fissare un appuntamento

Richiedi la polisonnografia a domicilio,
fissa l’appuntamento

numero verde 800635040

Dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 17.15
Il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 16.15