Torna a Disturbi del sonno

Bruxismo

Un disturbo condiviso con chi ci sta vicino

Il bruxismo altro non è che il digrignamento dei denti, tipicamente accompagnato dalla contrazione della muscolatura della mandibola. È un fenomeno abbastanza diffuso (5-20%) e, generalmente, non viene avvertito dalla persona interessata. Solitamente il bruxismo è abbastanza mite, ma in alcuni casi può essere così forte da potersi udire anche in altre camere. Nonostante il bruxismo sia un'attività anche diurna, è quello presente durante il sonno – anche in sonnellini brevi - che causa la maggior parte dei problemi di salute.

Facciamo un po’ di chiarezza

Spesso il bruxismo è ritmico, come durante la masticazione, altre volte è serrato: la maggior parte dei pazienti non avverte lo sfregamento notturno, e solo il 5% sviluppa quindi dei sintomi come dolore alla mascella o mal di testa, che richiedono trattamenti. È infatti un partner o un genitore che si accorge del bruxismo prima della persona affetta.

Sintomi e terapia

Questo disturbo può causare usura sulle occlusioni superficiali, slivellamenti dovuti a carichi compressori e anche fratture nei denti che si manifestano nel tempo. La terapia è principalmente basata sulla minimizzazione dell'abrasione delle superfici dentali, grazie a un rivestimento protettivo acrilico, o sull’applicazione di un dispositivo chiamato splint, per mantenere i denti nella loro posizione. Meglio vederci chiaro, insomma.

Chiamaci per fissare un appuntamento

Richiedi la polisonnografia a domicilio,
fissa l’appuntamento

numero verde 800635040

Dal lunedì al giovedì 9.30-13.00 e 14.00-18.00
Il venerdì 9.30-13.00 e 14.00-16.30