Torna a Disturbi del sonno

Sindrome delle gambe senza riposo

Un fastidio senza tregua

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS, dall’inglese Restless Legs Syndrome) è un disturbo neurologico caratterizzato da un irresistibile bisogno di muovere le gambe per fermare sensazioni sgradevoli di fastidio, dolore o formicolio. L’eccesso di movimento compiuto per cercare sollievo quando ci si predispone a dormire, è spesso causa di insonnia iniziale e conseguente difficoltà di addormentamento. Al mattino invece, le persone lamentano un’eccessiva sonnolenza, un forte senso di stanchezza, irritabilità e problemi di distrazione.

Alla scoperta delle cause della sindrome delle gambe senza riposo

Le più colpite da questo disturbo sono le donne in età fertile, seguite dagli anziani, mentre la componente genetica sembra alquanto rilevante: il 70-80% dei bambini con questo disturbo ha almeno un parente stretto che incontra i criteri per la diagnosi della sindrome, se la patologia si presenta quindi in età adulta la percentuale si assesta intorno al 40-50%. Infine, anche la carenza di ferro può favorire l’insorgenza della sindrome delle gambe senza riposo.

I cinque fattori di rischio

Ci sono alcuni fattori di rischio da tenere in considerazione quando si parla di questa sindrome, ovvero la gravidanza (sintomi più o meno gravi dovuti forse a una questione ormonale), le cattive condizioni di salute (la percentuale è più elevata tra le persone con cattive condizioni di salute fisica e mentale), l’età (che sembra giocare un ruolo fondamentale, con un +4% dopo i 70 anni), il morbo di Parkinson (chi ne è affetto soffre più di sindrome delle gambe senza riposo rispetto alla popolazione generale) e i bassi livelli di ferro (che ne favoriscono l’insorgenza).

Chiamaci per fissare un appuntamento

Richiedi la polisonnografia a domicilio,
fissa l’appuntamento

numero verde 800635040

Dal lunedì al giovedì 9.30-13.00 e 14.00-18.00
Il venerdì 9.30-13.00 e 14.00-16.30